Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 - DPCM 3 novembre 2020

...

05/11/2020

Riepilogo delle misure previste nelle zona rossa (RT sopra 2)

In seguito alla pubblicazione del DPCM 3/11/2020, e delle conseguenti ordinanze del Ministero della Salute, la nostra regione risulta attualmente tra le aree del territorio nazionale caratterizzate da uno scenario di massima gravità e da un livello di rischio alto (zona rossa).

Di seguito le misure di contenimento previste dal nuovo DPCM per la zona rossa:

  • vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Regione e anche all’interno del territorio stesso (sempre salvo necessità e urgenza);
  • chiusi i negozi al dettaglio, tranne alimentari, farmacie, edicole; chiusi i mercati di generi non alimentari;
  • sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità di cui al presente elenco:
  1. Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimenti vari)
  2. Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
  3. Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
  4. Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2), ivi inclusi gli esercizi specializzati nella vendita di sigarette elettroniche e liquidi da inalazione
  5. Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
  6. Commercio al dettaglio di apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)
  7. Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiali da costruzione (incluse ceramiche e piastrelle) in esercizi specializzati
  8. Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
  9. Commercio al dettaglio di macchine, attrezzature e prodotti per l’agricoltura e per il giardinaggio
  10. Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione e sistemi di sicurezza in esercizi specializzati
  11. Commercio al dettaglio di libri in esercizi specializzati
  12. Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
  13. Commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio
  14. Commercio al dettaglio di confezioni e calzature per bambini e neonati
  15. Commercio al dettaglio di biancheria personale
  16. Commercio al dettaglio di articoli sportivi, biciclette e articoli per il tempo libero in esercizi specializzati
  17. Commercio di autoveicoli, motocicli e relative parti ed accessori
  18. Commercio al dettaglio di giochi e giocattoli in esercizi specializzati
  19. Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)
  20. Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
  21. Commercio al dettaglio di cosmetici, di articoli di profumeria e di erboristeria in esercizi specializzati
  22. Commercio al dettaglio di fiori, piante, bulbi, semi e fertilizzanti
  23. Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati
  24. Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
  25. Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
  26. Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
  27. Commercio al dettaglio di articoli funerari e cimiteriali
  28. Commercio al dettaglio ambulante di: prodotti alimentari e bevande; ortofrutticoli; ittici; carne;
  29. Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet, per televisione, per corrispondenza, radio, telefono
  30. Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici
  • chiusa l’attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie: resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22:00 la ristorazione con asporto;
  • chiuse le attività inerenti i servizi alla persona, diverse da quelle individuate nel presente elenco:
  1. Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia
  2. Attività delle lavanderie industriali
  3. Altre lavanderie, tintorie
  4. Servizi di pompe funebri e attività connesse
  5. Servizi dei saloni di barbiere e parrucchiere
  • sospese le attività sportive anche se svolte nei centri sportivi all’aperto;
  • consentito svolgere individualmente attività motoria (passeggiate) in prossimità della propria abitazione,
  • consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto ed in forma individuale;
  • attività scolastica in presenza SOLO per scuola dell’infanzia, elementare e prima media.

Le misure di contenimento valide in tutto il territorio nazionale:

  • mascherina sempre obbligatoria al chiuso e sempre da portare con sé all’aperto, indossandola comunque quando non è possibile mantenere la distanza di sicurezza di 1 metro (uniche eccezioni: attività sportiva, bambini sotto i 6 anni, soggetti con patologie o impossibilitati all’utilizzo);
  • obbligo, per i locali pubblici e aperti al pubblico e per tutti gli esercizi commerciali, di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale;
  • possibilità, da parte dei sindaci, di chiudere a qualsiasi ora o in determinate fasce orarie piazze e vie dei centri urbani;
  • ritorno dell’autocertificazione: uscire di casa dopo le 22 solo per ragioni di lavoro, necessità e salute;
  • sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento;
  • consentito l'accesso di bambini e ragazzi a luoghi destinati allo svolgimento di attività ludiche, ricreative ed educative, anche non formali, al chiuso o all'aria aperta, con l'ausilio di operatori cui affidarli in custodia e con obbligo di adottare appositi protocolli di sicurezza predisposti in conformità alle linee guida del Dipartimento per le politiche della famiglia di cui all'allegato 8;
  • chiusura dei musei e delle mostre;
  • coefficiente di riempimento massimo del 50% sui mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale;
  • sospensione dello svolgimento delle prove pre-selettive e scritte delle procedure concorsuali pubbliche e private e di quelle di abilitazione all’esercizio delle professioni “a esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica”;
  • chiusura dei corner scommesse e giochi nei bar e nelle tabaccherie (in tutti i locali anche adibiti ad attività differente);
  • sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali.